Bollettino Baltico?

Questo modesto blog venne creato nel maggio 2012, quando mi spostai in Lituania per uno Sve (Servizio di volontariato europeo) della durata di alcuni mesi. Non avendo voglia di scrivere venticinque email tutte uguali ad altrettanti amici e conoscenti sparsi per il mondo, decisi di postare qui i racconti di quell'esperienza. Ecco svelata la genesi del nome, quindi: la Lituania è una repubblica baltica, gli aggiornamenti provenivano dalla Lituania, la parola bollettino suona bene se associata all'aggettivo baltico.

Dopo lo Sve, nella prima metà del 2013 mi spostai per pochi mesi in Andalucía con una borsa Leonardo. Decisi di mantenere il blog e il nome, ché tanto gli amici e conoscenti non mi avrebbero fatto le pulci a riguardo. In realtà da lì scrissi poco, ma tant'è.

Una volta tornato nella necropoli milanese - la metropoli diffusa in tutta la pianura padana - mi resi conto che avevo bisogno di uno spazio in cui fare il punto della situazione e raccogliere le idee. Allora pensai di riciclare nuovamente il blog per buttare giù qualche spunto e riflessione. Il nome Bollettino Baltico continua a piacermi perché, nel nostro immaginario italiota, il baltico e le sue repubbliche sono un territorio pressoché sconosciuto e quasi mitico. Fanno venire in mente (più o meno a torto) pianure innevate e boschi di betulle. Non c'è dubbio, però, che le tre repubbliche baltiche siano oggi un avamposto alla frontiera orientale dell'Unione Europea. Al di là del confine, terre in cui tutta una serie di punti fermi vengono a mancare. Bielorussia e Russia. Hic sunt leones. Le terre baltiche, quindi, come territorio di frontiera. O meglio, come metafora del territorio di frontiera in cui ho l'impressione di trovarmi in questa fase.

Con un'avvertenza. Il confine può essere ricco di potenzialità, se punto di passaggio verso qualcosa di nuovo. Oppure, come ne "Il deserto dei tartari", il confine può rivelarsi una palude in cui rimanere invischiati in attesa di non si sa cosa. Appostati nella Fortezza Bastiani.


Nessun commento:

Posta un commento